News

Alba Contract – Confartigianato e le Imprese

In tutto il mondo, in ogni lingua, la parola “maestro” significa persona esperta in unʼarte o in un mestiere. Una parola italiana, e non a caso. Pochi come gli italiani hanno saputo coltivare la loro antica sapienza artigiana e trasformarla in storie e imprese di successo, in una chiave sempre più dinamica e contemporanea.

In questa sezione, Confartigianato vuole raccontare e celebrare queste storie. Non necessariamente storie di crescita in dimensioni o in fatturato, anche se la piccola impresa italiana riserva spesso delle sorprese in positivo. Saranno ritratti che – ciascuno nel suo settore, con la sua esperienza, con i suoi progetti – costituiscono altrettanti tasselli di quel multiforme, affascinante, ricchissimo mosaico del lavoro artigiano italiano. Piccole e grandi storie di quotidiana sapienza, che Confartigianato rappresenta e tutela ogni giorno.

ALBA CONTRACT, QUANDO LʼUNIONE È FORZA E SVILUPPO ECONOMICO

Dieci piccole imprese del territorio, dieci piccoli imprenditori che decidono di percorrere insieme la strada che porta a progetti ambiziosi e a mercati sempre più distanti. “Una scelta coraggiosa e assolutamente innovativa per il nostro territorio. Qui, in Molise, nessuno era mai riuscito a lavorare insieme con successo. Oggi, Alba Contract dimostra il contrario. Anche in Molise si può lavorare bene in rete. Condividiamo le nostre esperienze per crescere insieme e per far crescere tutto il territorio”, spiega con orgoglio Adolfo Forcione, imprenditore e presidente di Alba Contract, la rete tra piccole imprese di Campobasso che realizza arredo contract, allestimenti per

page1image1814368

alberghi, ristoranti, strutture ricettive e commerciali. Tutto, dalla A alla Z.“Chiavi in mano”, direbbe un pubblicitario.

Dalla progettazione con un team di architetti allʼimpiantistica elettrica e idraulica, dallʼedilizia alla falegnameria e alla lavorazione di acciaio, ferro e di altri metalli nobili, dai tendaggi e imbottiti alla decorazione dʼinterni. Alba Contract copre lʼintera filiera, offrendo lavorazioni di qualità a 360°. Una realtà imprenditoriale unica in tutto il panorama molisano, che ha fatto crescere il fatturato e lʼoccupazione delle singole imprese ma anche, e soprattutto, la loro cultura imprenditoriale.

“Il vero obiettivo della nostra unione è proprio questo: stimolare il tessuto imprenditoriale del territorio, migliorarne la qualità dei prodotti e delle produzioni, ambire a progetti più ambiziosi in mercati anche lontani – continua a spiegare questo molisano dalla voce ferma e dalle idee chiare, che parla degli imprenditori dellʼAlba Contract come il capitano di una squadra di calcio fa con i suoi compagni. Dieci per adesso. Lʼundicesimo è già pronto per entrare nella prima rete dʼimprese di tutto il Molise. “La nostra forza è quella di un gruppo di piccole imprese altamente specializzate, capaci di chiudere lʼintera filiera dellʼarredo contract e di rispondere ad ogni esigenza confrontandosi con il cliente come un unico interlocutore. Sono tutte produzioni di assoluta qualità, certificate, innovative e studiate per offrire il massimo rendimento – continua Forcione – Puntiamo sullʼinnovazione, investiamo molto nella ricerca e nello sviluppo di nuove soluzioni”. Oggi, Alba Contract ha firmato un protocollo dʼintesa con lʼIstituto di Ricerche per le Aree interne e Appennini dellʼUniversità degli Studi del Molise, per un progetto di recupero urbanistico e architettonico dei piccoli centri molisani, e ha dato vita ad una collaborazione con lʼUniversità Federico II di Napoli, per la prototipazione di un modulo abitativo realizzato in bioedilizia e a basso impatto ambientale. “Investimenti e sperimentazioni sono tra i motivi che ci hanno spinto a creare una rete tra imprese – aggiunge – Oltre a questo, cʼè la possibilità di portare le nostre produzioni allʼestero, su mercati che vogliono

page2image1823328

made in Italy di qualità, come ad esempio la Russia, che oggi è la nostra piazza estera di riferimento”. La condivisione di alcune delle spese di gestione e lʼaccesso a bandi e appalti più grandi e importanti sono gli altri due vantaggi dellʼorganizzazione a rete dʼimprese. Una scelta coraggiosa e molto difficile da realizzare. Occorrono “coordinamento, condivisione di idee e prospettive e molta determinazione. Ognuno vuole dire la sua, ma ho imparato che il confronto, anche duro, aiuta a farci lavorare meglio insieme – continua Forcione – Oggi stiamo investendo molto sul team building e sulla formazione imprenditoriale dei manager e dei collaboratori. Siamo una realtà giovane, dobbiamo ancora rinforzare la nostra base imprenditoriale”.

Una rete di piccole imprese che nasce da unʼidea coraggiosa e visionaria, innovativa e proiettata al futuro, capace di abbattere le barriere culturali della condivisione imprenditoriale e del gioco di squadra. In un territorio piccolo e particolare come il Molise, che continua a dare importanti segnali di risveglio imprenditoriale. E di questo, lʼAlba Contract di Campobasso è uno splendido esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ottieni un Master Plan Gratuito per il tuo Progetto. Clicca qui.